Il potere energetico dei Mandala

Cos’è il Mandala?

Il termine Mandala deriva dal sanscrito e indica un oggetto sacro di forma rotonda, simile ad un disco.

Ha diversi significati letterali, che variano a seconda dell’etimologia e del contesto culturale durante il quale si sono sviluppati.

La definizione più completa è questa:

è un disegno geometrico di forma circolare, realizzato per scopi meditativi e di introspezione.

Ma al giorno d’oggi, cosa significa praticamente fare un mandala?

E quali sono i benefici?

Significa prendersi il proprio spazio sacro, lasciando fuori il resto del mondo.

Significa applicarsi per realizzare qualcosa di bello, con una forma d’arte in apparenza semplice ma che rivela i complessi meccanismi dell’animo umano.

Significa essere in uno stato di concentrazione simile alla meditazione e alla canalizzazione.

Significa anche tirare fuori e mettere su carta il proprio vissutoemozioni, esperienze, domande che prendono vita attraverso forme, misure e colori.

Una fantastica esperienza

Colorando un Mandala vivi un’esperienza rilassante, come tuffarsi in un’arcobaleno.

Nel gesto che accompagna la matita sul foglio avviene la magia: la tua mano è libera di creare e, come in una meditazione, lasci andare ogni pensiero immergendoti in un mondo magico liberando la mente.

Ti invito a vivere un’esperienza straordinaria.

Si parte dal centro del Mandala per arrivare gradualmente verso l’esterno vivendo uno spazio tutto tuo o da condividere.

I colori che utilizzi e come sono disposti rappresentano il tuo presente fornendo utili informazioni.

E’ un’alternativa facile, divertente, veloce e stimolante: ancora più utile se fai fatica a raccontare il tuo stato d’animo.

Come può esserti utile un Mandala?

Proprio perché è la materializzazione del nostro mondo interiore, può diventare la cartina tornasoledella situazione in cui si è in un momento specifico della propria vita.

Paure, incertezze, confusione: sono tutti sintomi che qualcosa non sta funzionando a dovere e occorre fare dei passaggi specifici.

Individuare i blocchi emotivi ed energetici è sicuramente il primo step, dopodiché con un lavoro mirato si possono cercare le cause che li hanno originati e, di conseguenza, andare a risolverli.

Il mandala esercita così la funzione di specchio e consente, alla persona esperta, di cogliere in un batter d’occhio su quali blocchi lavorare.

Dai colore alla tua vita unendoti al gruppo Facebook MandalaMagia